Fig. 183. Il cavallo di Troia, pittura romana nel Museo Nazionale di Napoli (Italia)

Miti relativi:

E’ il famoso cavallo di legno dall’interno cavo, ideato da Ulisse e costruito da Epeo, che i Greci offrirono ai Troiani come dono ad Atena, per farsi perdonare di aver trafugato la sua statua. La spia Sinone persuase i Troiani ad accettarlo, ma nel gigantesco cavallo erano nascosti i migliori guerrieri greci che, nella notte, uscirono e incendiarono la città.

Interpretazioni storiche:

Il fatto che il “dono” raffigurasse proprio un cavallo è probabilmente dovuto al fatto che questo animale era sacro per i popoli nomadi indoeuropei, di cui facevano parte anche gli Achei che assediarono Troia. Essendo prezioso sia come mezzo di trasporto che in guerra, gli venivano tributati onori speciali. Forse era stata eretta una statua in suo onore dopo la vittoria e da questo ha avuto origine la leggenda.

>> Chiudi