Fig. 161. Il labirinto della cattedrale di Chartres. (Francia)

Dati storici:

Il nome “Labirinto” deriva da “labrys”, l’ascia bipenne che era il simbolo regale di Creta.

Miti relativi:

L’esempio più famoso di labirinto è appunto quello di Creta, secondo il mito costruito dall’architetto Dedalo su ordine del re Minosse, per rinchiudervi il Minotauro.

Paralleli culturali:

Altri labirinti dell’antichità, erano posti presso il lago Meride in Egitto, nella tomba del re etrusco Porsenna e nell’isola di Lemno. La forma tipica del labirinto, con pianta circolare e porzioni di muri che formano una croce, è affine a quella della svastica indiana, che indica l’impossibilità di raggiungere direttamente l’unione col Trascendente (vedi nota alla figura 12). Questo tipo di simboli esoterici sono comuni all’interno delle cattedrali gotiche, come quella di Chartres che, come molte altre, sorge su un luogo considerato sacro già dai popoli pre-cristiani.

>> Chiudi