Fig. 151. Ninfe inseguite da un satiro. Daumier. Museo di Montreal (Canada)

Miti relativi:

Nella mitologia greco-romana, le ninfe erano divinità femminili secondarie che rappresentavano le forze elementari della natura. Venivano classificate in base ai fenomeni naturali a cui erano associate (ninfe del mare, dei fiumi, dei campi, delle valli, delle foreste, ecc.) e la loro paternità poteva essere attribuita a divinità diverse. Anche i satiri erano personificazioni della natura, ma vista sotto una forma più selvaggia e dionisiaca (facevano parte appunto del seguito di Dioniso, il dio dell’ebbrezza dei sensi), per cui erano rappresentati come uomini rozzi e violenti con corna e gambe di capra. Nei miti spesso insidiavano le ninfe, simboleggiando in tal modo gli istinti sessuali e le passioni più basse e brutali dell’uomo.  

>> Chiudi