Fig. 121. Statua tolomeica di Horus. Edfu (Egitto)

Miti relativi:

Horus era figlio degli dèi Iside e Osiride, concepito dopo la morte del padre. Osiride era stato riportato in vita nell’aldilà grazie alla mummificazione del suo corpo e il suo potere fecondatore penetrò in Iside quando questa lo sorvolò sotto forma di uccello. Horus era il dio falco che si identificava con il nuovo sole. Come tale vinse il dio delle tenebre Seth e instaurò in Egitto la regalità faraonica.

Dati storici:

La statua indossa la tiara tipica dei faraoni, in cui sono fuse le corone dell’Alto e del Basso Egitto, che divenne l’emblema regale dopo l’unificazione due paesi. Il faraone era considerato in vita l’incarnazione di Horus e dopo la morte quella di Osiride. 

>> Chiudi