Fig. 82. Pagoda dei Fiori. Secolo XIV^. Canton (Cina)

Paralleli culturali:

La forma architettonica della pagoda cinese deriva da quella dello stupa indiano e tibetano (vedi nota alla figura 77), da cui si differenzia per la maggiore verticalità dell’edificio, che assume l’aspetto di una torre, e per la più accentuata articolazione dei piani, che rappresentano i vari mondi della cosmologia buddhista. I cornicioni di separazione degli stupa indiani diventano dei tetti arcuati e sporgenti. La rituale deambulazione circolare, che in India si svolgeva all’esterno, nelle pagode avviene all’interno grazie a delle scale che si girano intorno ad un pilastro centrale.

>> Chiudi