Fig. 59. Coatlicue. Museo Nazionale di Antropologia, Messico.

Miti relativi:

Coatlicue significa “gonna di serpenti”. Era la dea della terra e della morte, madre degli dèi aztechi. Viveva nelle sette caverne da cui partirono le sette tribù da cui discesero gli aztechi, che furono guidate nella Valle del Messico da suo figlio Huitzilopochtli, il dio della guerra. La sua figura repellente veniva giustificata con il fatto che non si era più curata del proprio aspetto nell’attesa del ritorno del figlio.

Secondo una leggenda, qualche tempo prima del crollo dell’impero azteco, Coatlicue aveva mandato a richiamare suo figlio Huitzilopochtli, dicendo che il suo tempo era compiuto e che doveva tornare nel suo grembo.

Paralleli culturali:

Si tratta di una personificazione terrifica della dea terra affine alle gorgoni greche (vedi nota alla figura 19), con lo stesso simbolo dei serpenti a rappresentare le caotiche e cicliche energie della natura, tipico di tutte le culture con alla base dei culti matriarcali (vedi note alle figure 45 e 54). Come molte dèe simili è al tempo stesso la madre della vita e colei che accoglie di nuovo i propri figli nella morte.

>> Chiudi