Fig. 194. L’arcangelo San Michele, di Juan Adan. Cattedrale di Granata (Spagna)

(Vedi nota alla figura 185)

Dati storici:

Nel triangolo in alto, che rappresenta sia la trinità che il principio maschile, è inscritto il tetragramma, cioè le quattro lettere ebraiche che costituiscono il nome sacro di Dio. Non se ne sa il suono esatto perché contiene solo consonanti, come tutte le parole scritte nelle lingue semitiche, e poiché nella lettura della Bibbia era invalso l’uso di non pronunciarlo, non si è conservata la memoria delle vocali che lo completavano. Nel nostro alfabeto le lettere (che in ebraico si leggono da destra a sinistra) corrispondono a “ Y H V H “. A volte vengono lette Iavè e a volte Geova.

>> Chiudi