Glossario

La sezione Glossario è tratta dal libro “Autoliberazione” di Luis Amman (edizioni Multimage Torino 1997), anch’esso ispirato al sistema dottrinario di Silo e più volte citato da J. Caballero, e costituisce una raccolta ordinata di voci che sintetizzano gli argomenti trattati.
 

A | B | C | D | E | F | I | L | M | N | O | P | R | S | T | U |
ALLEGORIA
ALLEGORIA, clima e sistema di ideazione della.
ALLEGORIA, composizione della.
ALLEGORIA, funzioni della.
ALLEGORIA, leggi associative della.
ALLEGORIA, regole di interpretazione della.
ALLUCINAZIONE
AMNESIA
APPARATI
APPERCEZIONE
APPRENDIMENTO
ASSOCIAZIONE
ASTRAZIONE
ATTENZIONE

Meccanismo della coscienza che permette di osservare i fenomeni interni ed esterni. Diciamo che quando uno stimolo supera una determinata soglia, esso suscita l'interesse della coscienza e rimane in un campo centrale verso il quale l'attenzione si dirige.

Quindi l'attenzione funziona per interessi, cioè per stimoli che in qualche modo agiscono sulla coscienza producendo un registro. Il campo centrale di attenzione in cui si colloca lo stimolo che risveglia l'interesse viene denominato campo di presenza. Questo campo è in rapporto con la percezione. Tutti gli oggetti che non appaiono strettamente legati a quello centrale diventano gradualmente più sfumati, ad essi viene dedicata sempre minore attenzione. L'oggetto centrale è sempre legato da rapporti associativi ad altri oggetti non presenti, ma compresenti. Chiamiamo questo fenomeno attenzionale campo di compresenza.

Questo campo è in rapporto con la memoria. Nell'evocazione, l'attenzione può essere spostata dal campo di presenza a quello di compresenza. Questo spostamento è possibile perché si è avuto il registro sia dell'oggetto presente sia quello degli oggetti compresenti. Il campo di compresenza permette di strutturare i nuovi dati.

Diciamo in sintesi che quando si presta attenzione a un oggetto ciò che è evidente diventa presente, mentre ciò che non è evidente opera in modo compresente. Questo succede sempre nella coscienza quando essa percepisce qualcosa; pertanto è possibile affermare che la coscienza struttura sempre più di quanto percepisce, cioè aggiunge sempre altri dati a quelli direttamente osservati.

Il meccanismo della compresenza esiste anche nel funzionamento dei livelli di coscienza: in veglia possono operare insogni (v. INSOGNI) in modo compresente e nel sogno può esserci tavolta compresenza di fenomeni vigilici. E' per questo che esistono diversi stati all'interno di ciascun livello di coscienza. (v. COSCIENZA, livelli di)

ATTENZIONE DIRETTA.
ATTENZIONE TESA.
AUTOCONOSCENZA, pratiche di.
AUTOTRASFERENZA.

biblioteca
150.1 KB | Glossario dal libro “Autoliberazione” di Luis Amman
morfologia
glossario
esperienze guidate
simbolica
allegorica
corso di morfologia
® 2018 morfologia.net | | Ultimo aggiornamento: 14:03 - 24/09/2018 | Sitemap | by Gruppo Web