Morfologia

Simboli, Segni e Allegorie di José Caballero



VI^ ALLEGORICA

Leggi associative dell’allegoria

Le catene associative si manifestano secondo linee di similitudine, contiguità e contrasto.

La similitudine guida la mente quando questa cerca ciò che somiglia ad un oggetto dato. Gigante-montagna e nano-formica sono due esempi di similitudini in scala (figura 122)

La contiguità la guida quando cerca ciò che sta, stava o starà in contatto con un oggetto dato. Esempio: vestiario-personaggio al quale appartiene (figura 123)

Il contrasto la guida quando cerca ciò che si oppone o si trova in rapporto dialettico con un oggetto dato. Esempio: fuoco-acqua, dio-diavolo (figure 124 e 125)

Secondo quanto detto, nelle allegorie sorgono rappresentazioni plastiche di cose evidenti, di occultamenti e di lotte.

ALLEGORIA


Immagine dinamica prodotta dal canale associativo della coscienza, avente caratteristiche moltiplicative, addizionative, associative, trasformative.

Le allegorie sono narrazioni trasformate in immagini in cui molti elementi diversi si unificano oppure si moltiplicano per allusione e in cui, inoltre, i concetti astratti si concretizzano. L'allegorico è fortemente legato a situazioni particolari, cioè varia al variare delle condizioni della mente individuale o collettiva che le produce. La mente individuale si esprime allegoricamente attraverso racconti, sogni, opere d'arte, misteri, manifestazioni patologiche, ecc; quella collettiva attraverso racconti, opere d'arte, folklore, miti, religioni, ecc.

morfologia
glossario
esperienze guidate
simbolica
allegorica
corso di morfologia
® 2019 morfologia.net | | Ultimo aggiornamento: 14:03 - 24/09/2018 | Sitemap | by Gruppo Web